Le piramidi e la Bibbia. Sono descritte nei testi sacri?

Le piramidi e la Bibbia. Sono descritte nei testi sacri?

- in Archeologia Misteriosa
2113
0
Bibbia_Piramidi
Condividi articoloShare on Facebook0Share on Google+32.9kTweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone

Le piramidi e la Bibbia

Molto è stato scritto nel corso degli anni sulle tre grandi piramidi di Giza e la Sfinge, e migliaia di anni dopo ancora non sappiamo chi le costruì, come sono state edificate e per quale scopo. Gli egittologi sostengono siano state costruite tra 2500 aC e 4000 anni fà e sarebbero anteriori alla stesura del Vecchio Testamento della Bibbia. Molti dei templi meglio conservati in Egitto sono stati edificati durante il Nuovo Regno  (1550-1069 aC), durante un periodo di opulenza nazionale e di rinnovato interesse per gli edifici di tipo monumentale.

Sono state elaborate molte teorie sulla costruzione della grande piramide, la più accreditata delle quali sostiene che siano stati utilizzati particolari  rampe per erigere circa due milioni di tonnellate di blocchi di pietra da terra per oltre 450 metri di altezza. Tuttavia, i conti non tornano. Gli egiziani avrebbero dovuto disporre di strumenti a noi ignoti e di un numero di schiavi talmente elevato da apparire illogico ed incoerente.

Finora non è stato scoperto nulla che possa spiegarci come gli egiziani abbiano effettivamente costruito le piramidi, a differenza di altri elementi che, attraverso geroglifici rinvenuti nei templi, camere  e tombe spiegano come e con quali metodi sono stati costruiti. Per quale ragione, il popolo egizio ha lasciato tracce evidenti sui sistemi usati per costruire alcuni elementi architettonici mentre nulla hanno tramandato sul modo in cui furono edificate le piramidi?

Un’altra teoria afferma che nella costruzione delle piramidi vi sia un coinvolgimento extraterrestre, forse non nella costruzione vera e propria, ma sotto il profilo strettamente tecnologico, come indicato nel libro di Stephen Mehler , ” The Land of Osirus ” , che fà riferimento ad una civiltà nota come ” Khemitians “, che presumibilmente entrò in contatto con il popolo egiziano ed avrebbe vissuto in Nord Africa circa 10.000 anni fa. Antiche conoscenze e tecnologie acquisite da civiltà antecedenti?

Lo scopo delle piramidi secondo molti egittologi era quello di seppellire i Faraoni, in attesa del loro viaggio nell’aldilà. Perché, allora, in particolare nella grande piramide , non è stato mai trovato nulla all’interno per indicare che Kufu (un faraone della 4° dinastia) vi era stato sepolto? Già nel 890 dC quando il primo esploratore arabo entrò nella grande piramide, nulla è stato trovato per indicare che il faraone Kufu era stato sepolto lì. Altre teorie affermano che le piramidi erano una sorta di macchine energetiche.

Se le tre piramidi di Giza e la Sfinge sono più antiche della civiltà egizia, come molti di noi credono essere, perché non c’è alcun riferimento a queste gigantesche strutture nella Bibbia? Sono infatti le uniche cose rimaste delle originali 7 meraviglie del mondo.

Le piramidi e la Bibbia. Per quale ragione i testi sacri non descrivono questi straordinari monumenti?

Sicuramente le piramidi esistevano al tempo di Mosè, che fu allevato dalla figlia di un faraone egiziano che trovò il piccolo Mosè in un fiume dentro un cesto. Alcuni ritengono che gli Israeliti abbiano collaborato alla costruzione delle piramidi nel periodo in cui si trovavano in Egitto, prima che Mosè li conducesse nella Terra promessa durante l’Esodo intorno al 1400 A C. (Esodo 13:17-18). Gli israeliti, invece, non furono coinvolti nella costruzione delle tre piramidi di Giza, in quanto la costruzione dell’edificio si è conclusa prima che gli Israeliti giungessero in Egitto.

Concentrandosi sulla possibile età delle 3 piramidi di Giza e della Sfinge si pone la domanda del tasso di umidità in Egitto nel corso degli anni. Il deterioramento della parte posteriore della Sfinge indica che ad un certo punto nel tempo ci fu un enorme quantità di pioggia. Anche se il Nilo provocava inondazioni quasi ogni anno, il deterioramento della Sfinge indica una quantità maggiore ed abnorme  di precipitazioni idriche.

Come altri ricercatori hanno ipotizzato, potrebbe trattarsi dell’episodio del diluvio descritto nella Bibbia? Un ricercatore ha affermato che fossili acquatici sono stati trovati sulle pareti interne delle piramidi. Si tratta di elementi formatisi all’interno delle piramidi oppure di tracce trascinate da eventi pluviali verificatisi a chilometri di distanza?

La Bibbia fa riferimento a molte strutture erette in tutto il Medio Oriente fin dal 2600 aC . Una delle strutture descritte  nella Bibbia è la famosa ” Torre di Babilonia” , o come viene a volte indicata Torre di Babele. (Genesi 11:3-4). La descrizione dell’altezza varia in funzione delle indagini, ma la maggior parte dei ricercatori sostiene che sarebbe stata più alta della grande piramide di Giza. Altra struttura di grandi dimensioni, tra edifici ed oggetti artificiali elencati nella Bibbia è il Tempio di Salomone, costruito tra il 966 e il 586 aC.

Tempio di Salomone

La Bibbia offre una dettagliata descrizione delle dimensioni e delle modalità con cui fu costruita l’Arca di Noè (Genesi 6:14-17). L’unità di misura frequentemente citata nella Bibbia è il cubito. Un cubito sarebbe pari ad 1 piede e  6 pollici. Utilizzando il cubito per la misurazione dell’Arca, dovremmo giungere alla conclusione che misurava 450x75x45 piedi. Più tardi i Romani usarono il piede romano come unità di misura,  derivato dalla dimensione approssimativa del piede di un uomo. Si deve anche considerare che chi ha costruito tutte queste antiche strutture non aveva accesso alla tecnologia dei tempi moderni. Come hanno fatto?

Indipendentemente dal riferimento ai testi biblici o ad altre fonti conosciute, la tecnologia era impressionante, tanto che questi splendidi edifici hanno resistito alle rovine del tempo fino ai giorni nostri.

Gli archeologi continuano a trovare molte conferme su quanto narrato dalla Bibbia. Alcune strutture non sono state ancora individuate, come l’Arca di Noè.  Pertanto, come affermato in precedenza, se le piramidi sono antiche così come crediamo , per quale ragione la Bibbia non ne fà menzione? E’ un dato anomalo, anche perchè dovrebbe trattarsi delle più antiche strutture dell’Egitto.

Ciò potrebbe significare o che le Piramidi sono state costruire dopo la stesura della Bibbia o che i suoi compilatori non avevano mai visitato l’Egitto.

Entrambe le soluzioni costituiscono un mistero degno di approfondimento. Le piramidi e la Bibbia rappresentano un mistero che merita di essere approfondito.

Condividi articoloShare on Facebook0Share on Google+32.9kTweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone

Facebook Comments

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

TRE PROBLEMI DA RISOLVERE PER TROVARE ATLANTIDE

Condividi articolo000 Quello di Atlantide, è forse il