L’Ipogeo di Hal Saflieni ed i suoi misteriosi effetti sonori

L’Ipogeo di Hal Saflieni ed i suoi misteriosi effetti sonori

- in Luoghi Misteriosi
909
0
Ipogeo Hal Saflieni
Condividi articoloShare on Facebook0Share on Google+3.8kTweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone

L’Ipogeo di Hal Saflieni, a Malta, la Camera dell’Oracolo ed i suoi misteriosi effetti sonori.

L’Ipogeo di Hal Saflieni a Malta è un patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, e si crede sia il più antico tempio preistorico sotterraneo del mondo. La struttura sotterranea è avvolta nel mistero, dalla scoperta di teschi allungati a storie di fenomeni paranormali. Ma la caratteristica che ha continuato ad attrarre esperti di tutto il mondo è costituita dalle proprietà acustiche uniche trovate nei sotterranei dell’Ipogeo.

Ipogeo_Hal_Saflieni
Particolare dell’Ipogeo di Hal Saflieni

L’Ipogeo di Hal Saflieni è un bene culturale di eccezionale valore preistorico, risalente a circa 5.000 anni fa ed è l’unico esempio conosciuto di struttura sotterranea dell’età del bronzo. Il ‘ labirinto ‘, come viene spesso chiamato , è costituito da una serie di camere ellittiche e alveoli di grandezza variabile su tre livelli , a cui si accede da diversi corridoi. Le camere principali si distinguono per le volte a cupola e dalla struttura complessa con porte e finestre simili a quelle delle costruzioni contemporanee. Anche se non è noto con certezza , si ritiene che l’Ipogeo sia stato originariamente utilizzato come un santuario, forse per un oracolo. E ‘ per questo motivo che una camera unica scavata su calcare massiccio e che mostra incredibili proprietà acustiche è stata chiamata ‘ la Camera dell’Oracolo‘ . Secondo William Arthur Griffiths , una sola parola pronunciata nella camera dell’Oracolo è enfatizzata per cento volte ed è udibile in tutta la struttura . L’ effetto sui creduloni è facilmente immaginabile: l’oracolo ha parlato e le sue parole tornano indietro attraverso il luogo oscuro e misterioso con imponenza terrificante. Si dice che stare in piedi nell’ Ipogeo sia come trovarsi dentro una campana gigante. In alcuni posti è possibile sentire scricchiolare le ossa, una sensazione anomala ed incredibilmente strana. I suoni sembrano provenire da qualche altra parte ed è impossibile identificarne la fonte, origine e provenienza.  Le proprietà acustiche delll’ Ipogeo sono già state ampiamente studiate. E’ stato appurato  (dal compositore maltese Ruben Zahra e da un gruppo di ricerca italiano) che il suono echeggia a 110 Hz all’interno della camera dell’Oracolo , e questo dato corrisponde alla stessa frequenza riscontrata in molte altre antiche camere di tutto il mondo, tra cui Newgrange in Irlanda . Secondo il dottor Robert Jahn, della Princeton University , il livello acustico dell’eco potrebbe essere determinato dalle dimensioni della stanza o dalla qualità della pietra utilizzata per costruirla. Ma la domanda principale è la seguente:  era intenzionale ? L’Ipogeo è stato progettato per migliorare l’amplificazione dei suoni? Se sì, perché ?

Ipogeo_saflieni_scheletri
Teschi trovati nell’Ipogeo

È possibile che i progettisti di questi spazi conoscessero qualcosa che gli scienziati moderni stanno riscoprendo solo adesso? Una tesi sostenuta da Paolo Debertolis e Niccolò Bisconti delle Università di Trieste e Siena, è che la camera è stata costruita in modo tale da influenzare la psiche delle persone attraverso l’acustica, forse per migliorare le esperienze mistiche durante i rituali sacri. Questa tesi ha ricevuto supporto scientifico. Il dottor Ian Cook di UCLA ed alcuni colleghi hanno pubblicato i risultati di un esperimento condotto nel 2008, in cui l’attività cerebrale in un certo numero di volontari sani è stata monitorata da EEG attraverso l’esposizione a diverse frequenze di risonanza. I loro risultati indicano che a 110 Hz i modelli di attività sulla corteccia prefrontale subiscono variazioni importanti, con conseguente alterazione del centro del linguaggio ed incentivazione dei processi emozionali, correlati ad incremento dell’attività cerebrale sul lato destro. Questa variazione modulare non si verifica su altre frequenze ma solo a 110 hz. Se ciò sia stato intenzionale o meno è tutto da verificare. Fatto sta che le persone che hanno trascorso del tempo all’interno dell’Ipogeo, impiegandosi in attività di canto rituale, sono state esposte a vibrazioni che hanno influenzato sensibilmente le loro capacità cognitive. Oltre a stimolare i loro aspetti più creativi , sembra che la frequenza di 110 abbia “Acceso ” un’area del cervello che gli scienziati bio -comportamentali ritengono responsabile dell’umore, dell’empatia e del comportamento sociale. Nonostante la numerosissime ricerche sulle proprietà acustiche della Sala dell’Oracolo, rimangono più domande che risposte . E ‘ per questo motivo che l’Ipogeo è stato scelto per celebrare la Conferenza Archaeoacoustics svoltasi tra il 19 e il 22 febbraio. Durante l’evento , un team multi -disciplinare ha intrapreso un esperimento stimolante e senza precedenti . Microfoni ultrasensibili sono stati collocati nella Camera dell’Oracolo e sono stati usati registratori digitali per testare la risposta della camera a voci diverse e semplici strumenti musicali che avrebbero potuto essere presenti nel momento in cui l’ Ipogeo era in uso (4000 – 2500 aC). I risultati hanno rivelato che una voce umana maschile può stimolare la risonanza della struttura a due frequenze (114 Hz e 68-70 Hz) . L’ uso di un guscio di corno e conchiglia non introduce alcuna risonanza, mentre un tamburo a frizione ha prodotto una bassa risonanza. È interessante notare che un tamburo sciamanico di pelle ha creato una forte stimolazione della risonanza da 114 Hz . La risposta è stata la stessa di quella prodotta da un canto a voce maschile del tipo ‘oooh’. Una voce femminile non ha prodotto lo stesso effetto. Mentre non potremmo mai sapere con certezza ciò che è accaduto all’interno dell’Ipogeo di Hal Saflieni 5.000 anni fa, gli scienziati si stanno muovendo sempre di più per svelare alcuni dei misteri di questo luogo antico ed incredibile.

Condividi articoloShare on Facebook0Share on Google+3.8kTweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone

Facebook Comments

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

LA CASA DELLE ANIME DI VOLTRI

Condividi articolo000 La Casa delle Anime ed i