Terzo stato di coscienza

Terzo stato di coscienza

- in Scienza inspiegabile
544
0
Condividi articoloShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone

I risultati di un recente studio hanno rivelato che esiste un terzo stato di coscienza.

Questo terzo stato potenziale di coscienza è stato soprannominato ‘dysanaesthesia‘ e si troverebbe in uno stadio intermedio tra la veglia e il sonno: uno stato  in cui l’individuo è in grado di rispondere a stimoli esterni, ma non è in grado di avvertire dolore.

I risultati derivano da un recente studio che ha coinvolto  34 pazienti anestetizzati e con il corpo paralizzato, tranne un braccio.

Sorprendentemente, si è constatato che un terzo dei pazienti ha mosso un dito quando gli è stato ordinato, pur essendo apparentemente incoscienti.

Il fatto più sorprendente è che i pazienti muovono solo le dita e quando viene loro richiesto“, ha detto il dottor Jaideep Pandit che ha discusso la ricerca al Congresso annuale dell’Associazione degli Anestesisti. “Nessuno dei pazienti ha risposto spontaneamente alla chirurgia“.

La scoperta è particolarmente significativa perché pone domande sulla consapevolezza del paziente durante le procedure chirurgiche.

Le indagini hanno dimostrato che circa 1 su 500 pazienti ha un certo grado di consapevolezza durante l’intervento chirurgico e si pensa che un livello intermedio di conoscenza potrebbe potenzialmente contribuire a spiegare questa condizione.

Non abbiamo un modello precostituito di coscienza“, ha detto Pandit. “E ‘molto difficile progettare un monitor per monitorare qualcosa che non si conosce e non si sa come riprendere.”

Condividi articoloShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone

Facebook Comments

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

LA LIQUEFAZIONE DEL SANGUE DI SAN GENNARO

Condividi articolo000 Nella Cattedrale di Santa Maria Assunta,