SCOPERTA LA TOMBA DI NEFERTITI?

SCOPERTA LA TOMBA DI NEFERTITI?

- in Archeologia
730
0
nefertiti-tomba
Condividi articoloShare on Facebook0Share on Google+7Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone

SCOPERTA SENSAZIONALE. LA TOMBA DI TUTANKHAMON CONTIENE DUE INGRESSI SEGRETI. UNO DI QUESTI PORTEREBBE AD UN’ALTRA TOMBA, QUELLE DI NEFERTITI, CERCATA PER SECOLI.

Nicholas Reeves, archeologo britannico, afferma di avere individuato la leggendaria tomba della regina egizia Nefertiti, madre del faraone Tutankhamon. Lo studioso, avvalendosi di sofisticate scansioni digitali, ha individuato due ingressi segreti nel sepolcro del faraone più famoso del mondo. L’idea era sorta dall’analisi delle dimensioni della tomba scoperta da Howard Carter nel 1922. Il sepolcro era di piccole dimensioni, tale da apparire come una sorta di anticamera priva del carattere monumentalistico riservato ad un re. Le difficoltà legali ed autorizzative imposte dalle autorità egiziane hanno da sempre impedito di effettuare nuovi scavi. Tuttavia, Reeves è riuscito a condurre un’indagine conoscitiva attraverso l’ausilio di sofisticate apparecchiature digitali che, scansionando l’area, hanno consentito di appurare l’esistenza di due ingressi segreti che, dall’anticamera, condurrebbero a due ampie stanze. Reeves è certo che uno dei due ingressi segreti conduca al sepolcro di un personaggio molto più importante di Tutankhamon ovvero la leggendaria regina Nefertiti.

Secondo gli esperti, il condotto segreto tra le due camere sarebbe stato decorato con scene religiose per celare l’ubicazione della sepoltura di Nefertiti ed in un’epoca antecedente rispetto agli altri tre muri della tomba del giovane faraone. Questa metodologia porta ad un’unica conclusione: la persona sepolta in una delle stanze segrete deve necessariamente essere un personaggio di eccezionale importanza. E non può che trattarsi di Nefertiti, asserita madre del faraone “bambino”. Peraltro, l’analisi digitale mostra l’esistenza di almeno un’altra stanza segreta. Non è tuttavia escluso che la struttura possa celare ulteriori luoghi segreti ed altre camere nascoste. Sarà possibile giungere a conclusioni definitive solo dopo il rilascio delle autorizzazioni necessarie ad effettuare gli scavi.

Condividi articoloShare on Facebook0Share on Google+7Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone

Facebook Comments

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

IN EGITTO E’ STATA SCOPERTA LA TOMBA DI UN FARAONE SCONOSCIUTO

Condividi articolo000 Gli scavi archeologici in Egitto proseguono