Una stella su cinque ospita un pianeta abitabile

Una stella su cinque ospita un pianeta abitabile

- in Spazio e Astronomia
318
0
pianeti_abitabili
Condividi articoloShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone

Gli scienziati ritengono che l’universo sia pieno di mondi e pianeti abitabili.

Secondo una nuova analisi dei dati raccolti dal telescopio spaziale Kepler, il cosmo potrebbe essere brulicante di pianeti abitabili,  con il potenziale che vi sia almeno un pianeta abitato per ogni cinque stelle nell’universo.

La rivelazione potrebbe significare che la Terra, lungi dall’essere unico, è solo uno dei miliardi di pianeti abitabili sparsi soltanto nella nostra galassia, la Via Lattea. Ciò significa che nell’intero universo, popolato da moltissime galassie, potrebbero esistere miliardi di pianeti abitabili.

E’ una radicale inversione di tendenza rispetto a quel che si pensava sino a qualche anno fà, quando si riteneva che la Terra fosse una eccezione nelle complesse dinamiche dell’Universo ed i pianeti abitabili fossero ipotesi rarissime ed eccezionali.

La conferma di quanto rilevato dal telescopia Kepler, adesso, implica che i pianeti abitabili sono la regola e non l’eccezione.

“Quando si guardano le stelle nel cielo notturno, quante di loro hanno un pianeta simile alla Terra?” si chiede l’autore Erik Petigura. “Siamo in grado di iniziare a rispondere a questa domanda.” I pianeti abitabili potrebbero essere molto più numerosi di quel che si crede.

Il telescopio spaziale Kepler, da cui provengono i dati, è stato lanciato nel 2009 e da allora ha studiato più di 150.000 stelle nella costellazione del Cigno.

La ricerca di pianeti abitabili all’interno della Galassia è un obiettivo che si spera perfezionare con nuove tecnologie.

Pianeti extrasolari abitabili e pianeti simili alla terra non sono più un miraggio coltivato dalla letteratura fantascientifica.

Condividi articoloShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone

Facebook Comments

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

IL MISTERO DELL’ESAGONO DI SATURNO. EVENTO NATURALE O ARTEFATTO?

Condividi articolo010 IL MISTERO DELL’ESAGONO DI SATURNO Saturno