Lou Reed, leader dei Velvet, è morto a 71 anni.

Lou Reed, leader dei Velvet, è morto a 71 anni.

- in Cinema e Spettacolo
415
0
Morte_Lou_Reed
Condividi articoloShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone

E’ morto Lou Reed , chitarrista e cantautore che ha contribuito a plasmare quasi cinquanta anni di musica rock. Lou Redd  è morto a Long Island, il 27 Ottobre 2013.

La causa della morte non è stata ancora comunicata ufficialmente, ma è noto che Lou Reed (dei Velvet) aveva subito un trapianto di fegato a Maggio.

Con i Velvet Underground alla fine degli anni Sessanta , Lou Reed fuse la musica popolare con l’avanguardia rock europea, coniugando la bellezza e il rumore, apportando al rock poesia ed un vento di onestà lirica.

Era un solista inquieto e creativo. Camaleontico, spinoso ed imprevedibile , sfidava i suoi fan ad ogni concerto. Glam, punk ed alternative rock sono tutti  generi impensabili senza il suo esempio rivelatore.

” Un accordo va bene “, disse una volta , alludendo al suo stile chitarristico scarno . ” Due accordi sono troppi. Con tre accordi siamo nel jazz “.

Lewis Allan ” Lou ” Reed era nato a Brooklyn , nel 1942 . Un fan di doo -wop e Rock and roll, Lou Reed ha anche preso ispirazione formativa durante i suoi studi presso la Syracuse University, con il poeta Delmore Schwartz . Dopo il college , ha lavorato come compositore per la nuova etichetta Pickwick Records ( dove ha avuto un piccolo successo nel 1964 con una parodia di danza – canzone intitolata ” The Ostrich “) .

A metà degli anni Sessanta , Lou Reed fece amicizia con il musicista gallese John Cale, violista di formazione classica che si era esibito con l’innovativo compositore minimalista La Monte Young.

Lou Reed e Cale hanno formato una band chiamata i Primitives , poi cambiando il loro nome in Warlocks . Dopo l’incontro con il chitarrista Sterling Morrison e il batterista Maureen Tucker , sono nati i Velvet Underground .

Con suono stridente e sguardo minaccioso , la band ha catturato l’attenzione di Andy Warhol , che ha incorporato i Velvet nella sua Exploding Plastic Inevitable . ” Andy avrebbe mostrato i suoi film su di noi “, ha detto Reed . ” Abbiamo indossato abiti neri per vedere il film . Ma ci saremmo vestiti di nero comunque. “

Il debutto di The Velvet Underground & Nico, nel 1967,  si pone come un punto di riferimento alla pari di Sgt. dei Beatles.

Tre successivi album della band, del 1968, sono ancora più corrosivi, White Light / White Heat, nel 1969 di fragile, e Loaded nel 1970 folk – tonica The Velvet Underground e 1970 Loaded , che pur essendo registrato mentre Lou Reed stava lasciando il gruppo , conteneva due capolavori in stile Reed , “Rock & Roll “e ” Sweet Jane “. Anche se inizialmente furono ignorati, sarebbero poi stati osannati dalle generazioni future, consolidando lo status del Velvet Underground come la rock band americana più influente nella musica di tutti i tempi.

Dopo essersi separato dai Velvet nel 1970 , Reed ha viaggiato in Inghilterra e , in modo paradossale , ha debuttato da solista sostenuto da esponenti delle band progressive-rock. Il suo prossimo album , del 1972, è Transformer , prodotto da Reed – discepolo David Bowie , che lo ha spinto oltre facendolo diventare una rock star. ” Walk on the Wild Side “, rievocazione amoroso ma non sentimentale di Factory di Warhol , è diventata una hit radiofonica ( nonostante le sue allusioni al sesso orale ) e ” Satellite of Love”  riferimento per gli  U2 ed altri.

Lou Reed ha stravolto le aspettative sfidando gli anni Settanta. Nel 1975 è uscito Metal Machine Music , un nuovo esperimento,  con etichetta RCA, commercializzato come musica classica d’avanguardia , mentre nel 1978 esce il live album Take No Prisoners, una sorta di commedia tagliente in cui Reed si prende gioco dei critici rock chiamandoli per nome.

Spiegando la sua brillante carriera , Lou Reed, ha detto il giornalista Lester Bangs , “La mie cazzate valgono più dei diamanti di altre persone . “

Personaggio sessualmente ambiguo, Reed divenne un mito trasgressivo negli anni settanta.  Gli anni Ottanta segnano un cambiamento. Lou Reed, nel 1982 sposa Sylvia Morales e apre una nuova finestra sulla sua vita. Realizza “La maschera blu”,  il suo miglior lavoro dal trasformista. Nel 1984 gli album New Sensations ha avuto un buon successo commerciale e nel 1989, a New York, si chiude  il decennio con una serie di divertenti canzoni dal taglio politico, che hanno ricevuto il plauso universale della critica. Nel 1991 , Lou Reed ha collaborato con Cale con Songs For Drella , un omaggio a Warhol .

Tre anni più tardi , i Velvet Underground si riuniscono per una serie di concerti di successo in Europa.

Reed e Morales divorziano nei primi anni Novanta. Nel giro di pochi anni , Reed inizia una collaborazione con la musicista Laurie Anderson. I due divennero una coppia inseparabile, collaborano e suonano insieme dal vivo e diventano attivisti civici ed ambientali. Si sono sposati nel 2008.

Reed ha continuato a seguire le sue idiosincratiche ed impulsi artistici per tutti gli anni 2000 .

Nel 2005 ha pubblicato un doppio CD intitolato The Raven , basato sul lavoro di Edgar Allen Poe . Nel 2007 ha pubblicato un album ambient dal titolo Hudson River Wind Meditations . Reed torna al rock nel 2011 con Lulu , in collaborazione con i Metallica .

“Ho sempre pensato che se la mia musica fosse un libro, potremmo leggere il Grande Romanzo Americano , in cui ogni record è un capitolo “, ha detto ai Rolling Stone nel 1987. «Tutto segue un ordine cronologico . Prendete, ascoltate in sequenza ed avrete il mio Grande Romanzo Americano . “

Condividi articoloShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone

Facebook Comments

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare