Storia del rapimento alieno di Betty e Barney Hill

0
98

Il 19 settembre 1961 uno strano evento venne segnalato sulle strade secondarie del New Hampshire che ha riscritto quel che gli esperti credevano sugli incontri con gli UFO. Fino a quel momento erano emerse solo poche notizie di su tali episodi. Tuttavia, questo fu il primo caso di rapimento altamente pubblicizzato e ricco di informazioni dettagliate. Quello che accadde vicino a Lancaster quella sera ha fatto notizia a livello internazionale e ha reso celebri le coppie coinvolte. I loro nomi sono Betty e Barney Hill, e questa è la loro storia.

Gli Hills erano una coppia sposata che viveva a Portsmouth, nel New Hampshire, con il loro cane da compagnia, Delsey. Betty era un assistente sociale presso l’Agenzia di previdenza statale e Barney lavorava per l’ufficio postale. Erano membri rispettati nella loro comunità come membri del NAACP e della Chiesa Unitaria. In effetti, il governatore aveva nominato Barney come membro del comitato statale per i diritti civili.

Dopo una breve vacanza alle cascate del Niagra, stavano tornando a casa sull’autostrada 3 attraverso le White Mountains. Betty si sedette sul sedile del passeggero e guardava pigramente fuori dal finestrino quando notò una luce intensa che inizialmente pensava fosse una stella. Sembrava seguirli, ma si muoveva in modo irregolare. La coppia ebbe una breve conversazione al riguardo. Inizialmente Barney supponeva che fosse solo un normale aereo, ma Betty suggerì che si fermassero in modo da poter dare un’occhiata migliore.

Barney fermò la macchina e tirò fuori il binocolo. Si rese conto che non era una stella quando vide una nave rotante con una “forma strana” e luci lampeggianti di diversi colori. Anche Barney osservò attraverso il binocolo. Vide quello strano oggetto scendere rapidamente e muoversi nella loro direzione. . . troppo rapidamente per essere un aereo. Si precipitò di nuovo in macchina e continuò a guidare verso Franconia Notch. Betty osservò il mezzo mentre si avvicinava sempre di più fino a quando non fu proprio sopra di loro, costringendoli a fermarsi sulla strada.

Un incontro ravvicinato

Barney non sapeva cosa stavano guardando, ma era un oggetto enorme e silenzioso. Si librava a circa 100 piedi sopra di loro. Afferrò la pistola ed il binocolo ed uscì per indagare. Mentre si avvicinava, vide qualcos’altro che lo fece girare e correre indietro verso la macchina. All’interno c’erano fino a 11 esseri che non sembravano affatto umani. Lo stavano fissando attraverso le finestre.

Barney corse istericamente di nuovo in macchina e si allontanò il più velocemente possibile, ma gli Hills furono improvvisamente sopraffatti da ronzii e formicolio in tutte le parti del corpo. Quando riacquistarono piena coscienza, avvertivano ancora il formicolio, e si trovarono a 35 miglia più in là lungo la strada senza un chiaro ricordo del viaggio per arrivarci.

Questa è la strada che le Colline potrebbero aver percorso quando credono di aver incontrato un UFO . <a href=

Questo è il percorso che avrebbero seguito gli Hills incontrando un UFO.

Ritorno a Casa

Quando i Hills arrivarono a casa verso l’alba, si sentirono entrambi strani. Sapevano di aver visto qualcosa, ma non riuscivano a ricordare cosa fosse accaduto dopo aver provato le sensazioni ronzanti.

Betty Hill's dress that she wore the night of the encounter.

L’abito di Betty Hill che indossava la notte dell’incontro. Archivi UNH .

“Sia Betty che Barney notarono cambiamenti rispetto alla sera prima, incluso l’abito strappato e macchiato di Betty, la scarpa raschiata di Barney ed il cinturino del binocolo rotto. Ma nessuno dei due aveva alcun ricordo di ciò che era accaduto ”( University of New Hampshire ). Portavano anche un orologio al polso che, dopo gli eventi della notte precedente, non riuscivano a funzionare. L’attenzione si rivolse rapidamente alla macchina. Sul retro del veicolo furono trovati cerchi luccicanti di natura concentrica. Una bussola posta vicino ai cerchi indicava che i cerchi erano magnetizzati.

L’intervento dell’aeronautica

Betty si confidò con sua sorella che le consigliò di mettersi in contatto con la base aeronautica locale per denunciare l’incidente. Barney era preoccupata di essere etichettata come eccentrica, ma permise a Betty di mettersi in contatto con Pease AFB il 21 settembre. Venne effettuato un primo rapporto.

Cinque giorni dopo, il maggiore Paul Henderson fece visita agli Hills  e completò un’indagine ufficiale. Un rapporto scritto dal National Investigations Committee on Aerial Phenomena (NICAP) concludeva che i file dell’Aeronautica avevano dati insufficienti sugli eventi di quella notte.

Betty cerca risposte

Dieci giorni dopo l’incontro, Betty iniziò ad avere sogni vividi sullo strano evento. Cinque notti di seguito i suoi sogni rappresentavano piccoli uomini in divisa che costringevano gli Hills a creare una strana nave e le sottoponevano agli esami. Scrisse i suoi sogni in un diario.

Betty si recò in biblioteca e trovò un libro sui fenomeni UFO scritto dall’ex maggiore del Corpo dei Marines, Donald Keyhoe, leader del NICAP. Lo contattò direttamente e la loro indagine iniziò circa un mese dopo l’avvistamento. Entrambe gli Hills furono intervistati a lungo da funzionari NICAP. Betty e Barney ammisero di aver visto la stessa cosa: un grande disco silenzioso. Gli esseri che Barney riferì di aver visto erano “in qualche modo non umani.”

La coppia provò a lasciarsi alle spalle l’intero episodio. Tuttavia, Barney divenne sempre più stressato e ansioso col passare del tempo. Gli estranei presumevano che ciò fosse dovuto al loro matrimonio interrazziale – un evento non comune durante quella generazione. Alcuni criticarono la coppia basandosi esclusivamente sulla loro unione.

Le cose non andarono meglio per Betty, che rivolse la sua attenzione al tentativo di scoprire il più possibile sul loro incontro. Nel frattempo, Barney iniziò a vedere un terapista.

Un oratore nella chiesa di Hills, Ben H. Swett, ha tenuto un discorso sulla sua poesia e Betty e Barney hanno partecipato. Il pastore sapeva che Ben si dilettava in ipnoterapia e glielo chiedeva. Alla fine del discorso, Betty e Barney hanno chiesto a Ben se pensava che l’ipnoterapia potesse essere in grado di riacquistare ciò che ritenevano fossero ricordi perduti. Hanno anche chiesto il suo aiuto, ma ha rifiutato perché non sentiva di essere qualificato, e invece, ha raccomandato di chiedere un rinvio al terapeuta di Barney. Hanno preso il suo consiglio, ed è stato allora che hanno trovato il dottor Simon. ( Bswett )

Sessione di ipnosi con il Dr. Simon

Il Dr. Benjamin Simon iniziò a lavorare con la coppia all’inizio del 1964. Nel corso di circa sei mesi, usò la regressione ipnotica. Durante le prime sessioni, il Dr. Simon concluse inducendo l’amnesia a ciascun partner al fine di ridurre la possibilità di una potenziale collusione fuori sessione. Se nessuno dei due era in grado di ricordare cosa fosse successo, allora c’erano meno possibilità che discutessero delle cose tra loro.

Nelle sue sessioni, Barney manifestò nuovi ricordi, come l’avere incontrato un irlandese con i capelli rossi. C’erano anche esseri che non sembravano essere umani. Tutti questi individui indossavano uniformi simili. Ognuno aveva un berretto con visiera e tuba d’argento sull’uniforme che ricordava le divise naziste. Secondo i suoi ricordi durante l’ipnosi, Barney disse che l’equipaggio parlava una lingua che non capiva ed anche l’inglese. Ma non usavano la bocca; Barney disse che sembravano usare il “transfert del pensiero”.

Sketches of the aliens based on the memories of Betty and Barney Hill.

Schizzi degli alieni basati sui ricordi di Betty e Barney Hill. UNH .

Betty riportò eventi simili durante le sessioni ipnotiche separatamente condotte da suo marito. Entrambi rivelarono di essere stati sottoposti ad esami medici durante i quali gli esseri avevano prelevato numerosi campioni che includevano sangue, fluidi corporei e capelli. Betty dichiarò che nell’ambito del suo esame furono prelevati campioni di pelle. Gran parte di ciò che Betty aveva menzionato durante le sessioni erano cose che aveva già scritto nel suo diario.

Zeta Reticuli

Qualcosa si era a bordo della nave che solo Betty aveva notato. Indicò che gli alieni le avevano mostrato una mappa della loro provenienza, che disegnò durante una delle sessioni. Alcune credevano che questo potesse essere il luogo del “pianeta natale”. Inoltre, Betty aveva indicato che gli esseri mostravano le loro “rotte commerciali” .

Intorno al 1970, un insegnante dell’Ohio osservò il sistema stellare di Zeta Reticuli. Sembrava proprio la mappa disegnata da Betty ed includeva anche il nostro Sole. Alcune delle stelle su quella mappa non furono catalogate se non dopo l’incidente di Betty e Barney Hill, fatto che secondo alcuni dimostra che la loro esperienza è stata autentica.

Carl Sagan, tuttavia, ha fornito un’altra prospettiva nel suo spettacolo, Cosmos , episodio 12. Ha detto: “C’è una somiglianza tra le due mappe, ma ciò è dovuto al fatto che le linee corrispondenti al percorso di navigazione sono state sovrapposte dalla mappa di Hill alla vera mappa stellare. Se dovessimo sostituire qualche altra serie di linee con le linee di Hill, scopriremo che le mappe non coincidono”. Precisò anche che chiunque può individuare qualsiasi modello da vari punti di vista nello spazio.

Betty Hill claimed that aliens showed her this sketch of where they came from (L). Star system of Zeta Reticuli as mapped years later (R).Betty Hill affermò che gli alieni le mostravano questo schizzo per indicare da dove provenivano (L). Sistema stellare di Zeta Reticuli come mappato anni dopo (R).

Prospettive diverse

Una volta che il Dr. Simon completò le sessioni ipnotiche, depositò i nastri agli investigatori NICAP locali. Dopo aver intervistato la coppia poco dopo l’evento originale, i funzionari della NICAP rimasero colpiti dalla loro onestà ed intelligenza. Entrambi non volevano altro che arrivare fino in fondo e capire cosa era realmente accaduto. Molte persone consideravano gli Hills affidabili e persino il Dr. Simon riteneva che gli Hills credessero sinceramente a ciò che riferivano.

D’altra parte, il Dr. Simon non ha mai creduto negli UFO o nelle visite aliene. Aveva l’impressione che gli Hills condividessero un’illusione basata sui sogni di Betty. Sebbene abbia condotto sessioni di ipnosi, non le ha mai influenzate nelle loro testimonianze. Al contrario, Ben Swett ascoltò le registrazioni della sessione ed indicò come il Dr. Simon avesse cercato di suggerire spiegazioni logiche e razionali per i ricordi di Hills, ma senza risultati.

Visibilità

Verso la fine del 1965, il Boston Herald-Traveller riuscì a ottenere uno scoop esclusivo quando acquisì i rapporti sull’incontro originale. Il 25 ottobre era stata programmata la prima serata di una mostra di cinque giorni sulla storia del rapimento alieno di Betty e Barney Hill. Secondo Swett, Barney era sconvolto ed aveva chiamato Swett nel mezzo della notte in preda al panico. “Barney disse che lui e Betty temevano che sarebbero stati disprezzati e derisi ed avrebbero perso il lavoro”.

Oramai la coppia aveva attenzione mediatica ed entrambi capirono di avere poca scelta. Dovevano rompere il silenzio. Prima di questo, nessuno dei due aveva mai pubblicizzato la vicenda. Gli Hills ed il Dr. Simon collaborarono con l’autore John Fuller per produrre un libro basato sulla loro esperienza. Questo libro, intitolato “The Interrupted Journey”, uscì nel 1966. La nipote di Betty, Kathleen Marden, scrisse un secondo libro e lo intitolò: “Catturato! L’esperienza UFO di Betty e Barney Hill. ” Entrambe le pubblicazioni sono ancora disponibili oggi, insieme ad innumerevoli altre.

Historical marker in New Hampshire commemorating the 50th anniversary of Betty and Barney Hill's encounter.Targa nel New Hampshire che commemora il 50 ° anniversario di Betty e L’incontro di Barney Hill.

Cosa è successo a Betty e Barney Hill?

Potremmo non sapere mai cosa sia realmente successo a Betty e Barney Hill il 19 settembre 1961. Il pubblico è diviso sulla  loro storia tra coloro che la ritengono veritiera e quelli che pensano sia una colossale montatura. Quel che è certo è che, nonostante la loro riluttanza ad esporsi, gli Hills sono diventati  sinonimo di UFO nella comunità. La loro esperienza si è trasformata nel più noto di tutti i rapporti sugli UFO ed ha posto le basi per molti altri simili.

Con il passare degli anni ’60, la salute di Barney iniziò a peggiorare. Nel febbraio 1969, morì di emorragia cerebrale. Betty non si è mai risposata dopo la sua morte ed ha continuato ad essere una specie di celebrità negli ambienti UFO fino alla sua morte nel 2004.

Les attualmente risiede a Londra ed è uno scrittore freelance con una passione di lunga data per l’inspiegabile e paranormale. Nel suo tempo libero, ama l’astronomia e l’Xboxing. È un grande universo pieno di meraviglie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui